elio

QUATTORDICESIMA 2024, IN ARRIVO LA MENSILITÀ AGGIUNTIVA PER I DIPENDENTI. A CHI SPETTA E COME SI CALCOLA IN BUSTA PAGA

3 Giugno 2024
admin-test

Si avvicina il momento della quattordicesima 2024, la mensilità aggiuntiva che tra metà giugno e metà luglio verrà erogata ad alcune categorie di lavoratori dipendenti e ai pensionati a reddito basso. Si tratta di una somma che viene calcolata in busta paga o nel cedolino della pensione. E’ chiamata anche “gratifica feriale”, proprio come la tredicesima che viene pagata nel periodo natalizio, in modo da aiutare i lavoratori con le spese delle ferie estive.
Ma a differenza della tredicesima, la cui erogazione è obbligatoria per legge per tutti i lavoratori dipendenti, la quattordicesima viene regolamentata dai singoli Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro (CCNL) o dai contratti individuali. Tra i settori che la prevedono, ci sono il terziario (commercio e turismo), alimentare, autotrasporti e logistica, etc.

Come si calcola la quattordicesima per i dipendenti

L’importo della quattordicesima viene calcolato sulla base della retribuzione lorda mensile ricevuta nell’anno precedente, prendendo in considerazione gli elementi di natura retributiva con carattere di “obbligatorietà, continuità e determinatezza”. Nel periodo di maturazione della gratifica feriale rientrano anche le ferie, le festività, i permessi, i congedi di maternità e di paternità e il periodo di malattia a carico del datore, mentre sono esclusi dal calcolo gli assegni per il nucleo familiare e la maggiorazione per gli straordinari.
La quattordicesima, quindi, come facilmente intuibile, è un evento annuale molto atteso dai lavoratori poichè determina un importante incremento di reddito, ma che può anche costituire una sfida gestionale per le imprese.

Servizio di elaborazione buste paghe

In tale contesto, affidarsi ad un servizio specialistico per l’elaborazione delle buste paga può risultare una soluzione efficace per affrontare al meglio questa complessità e trasformarla in un’opportunità. La realizzazione di un cedolino per i propri dipendenti, infatti, richiede un’attenta pianificazione e gestione da parte del reparto HR. Le imprese devono assicurarsi che i calcoli siano accurati, che i pagamenti siano tempestivi e che tutte le normative vengano rispettate. Errori in questa fase possono portare a disguidi, insoddisfazione tra i dipendenti e possibili sanzioni legali.
Il servizio di elaborazione paghe, in particolare, è frutto di una analisi precisa e dettagliata delle diverse realtà imprenditoriali. Tutto questo consente ai clienti di poter avere delle buste paga complete e comprensibili nell’esposizione, sia per gli imprenditori, sia che per i propri collaboratori o dipendenti. Il servizio comprende la gestione cedolini Paga, costi del personale, stipula dei mod.770, Cud, calcolo e acconti TFR, sviluppo costi del lavoro, gestione stampe, trasmissioni telematiche e relative procedure mensili e annuali, disposizioni visite medico-fiscali ai lavoratori, gestione prospetti crediti di imposta

La Gestione Telematica delle paghe: un’innovazione necessaria

La digitalizzazione del servizio Paga attraverso la Gestione Telematica, poi, rappresenta un’innovazione fondamentale per le imprese che vogliono rimanere competitive e efficienti. Non solo automatizza gran parte del processo di gestione, ma offre anche numerosi vantaggi aggiuntivi.
Efficienza e precisione: automatizzare il calcolo delle paghe e dei contributi riduce drasticamente il rischio di errori umani, assicurando pagamenti corretti e puntuali. Questo aumenta la soddisfazione dei dipendenti e riduce le possibilità di controversie legali.
Conformità normativa: la gestione telematica assicura che l’azienda sia sempre conforme alle normative vigenti, evitando sanzioni e altre problematiche legali. Le piattaforme aggiornano automaticamente le normative, garantendo che il tuo sistema sia sempre allineato con le leggi più recenti.
Risparmio di tempo: automatizzare il processo delle paghe libera tempo prezioso per il reparto HR, permettendo di focalizzarsi su attività strategiche.
Accessibilità e trasparenza: con la gestione telematica, i dati sono facilmente accessibili sia per i dipendenti che per i manager. Questo aumenta la trasparenza e permette una rapida risoluzione di eventuali dubbi o discrepanze.

Affidati ai nostri esperti per una gestione impeccabile delle buste paga, per dipendenti soddisfatti e imprese serene!

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Antonio Ciccarelli
CONTATTI
ciccarelli@unindustria.na.it
Tel. 081 5836153

Leave a comment

Articoli recenti

  • AL VIA IL CREDITO D’IMPOSTA PER LA ZES UNICA MEZZOGIORNO: INVIO COMUNICAZIONI DAL 12 GIUGNO AL 12 LUGLIO 2024
    Entra nel vivo il credito d’imposta nella Zona Economica Speciale (ZES) Unica Mezzogiorno, istituita il 1° gennaio 2024 in sostituzione delle otto ZES dell’Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna. Le imprese hanno un mese di tempo per prenotare il tax credit per gli investimenti realizzati o da realizzare nel 2024, inviandole relative ...
  • QUATTORDICESIMA 2024, IN ARRIVO LA MENSILITÀ AGGIUNTIVA PER I DIPENDENTI. A CHI SPETTA E COME SI CALCOLA IN BUSTA PAGA
    Si avvicina il momento della quattordicesima 2024, la mensilità aggiuntiva che tra metà giugno e metà luglio verrà erogata ad alcune categorie di lavoratori dipendenti e ai pensionati a reddito basso. Si tratta di una somma che viene calcolata in busta paga o nel cedolino della pensione. E’ chiamata anche “gratifica feriale”, proprio come la tredicesima ...
  • NAPOLI SI CONFERMA CAPITALE DEL TURISMO, TRA ARTE, MEETING E CONGRESSI. LE STRATEGIE PER COSTRUIRE EVENTI DI SUCCESSO
    Napoli scala la classifica delle cento città più apprezzate d’Europa collocandosi al 26esimo posto. Lo stabilisce lo studio di Resonance, società leader di consulenza nei settori del turismo, sviluppo economico e investimenti immobiliari, che ha utilizzato “turismo e appeal per gli investitori” come principali parametri nella stesura della graduatoria.E Napoli, stando a questi indicatori, è preceduta in Italia ...
  • INVESTIMENTI IN IMPIANTISTICA E INFRASTRUTTURE DIGITALI: LA SPINTA VERSO LA TRASFORMAZIONE DELLE PMI
    Nel panorama italiano, la digitalizzazione rappresenta un elemento chiave per la crescita e la competitività delle imprese. In questo scenario, gli investimenti in impiantistica e infrastrutture digitali assumono un ruolo fondamentale per abilitare nuovi modelli di business, ottimizzare i processi e migliorare l’esperienza del cliente. Un trend in crescitaSecondo Osservatorio Digital B2B di SDA Bocconi ...
  • CALAMITÀ NATURALI, POLIZZA OBBLIGATORIA PER LE IMPRESE ENTRO FINE 2024
    Cambiamenti climatici, cementificazione selvaggia e scarsa cura del territorio incidono pesantemente sui danni provocati dalle catastrofi naturali e ora, anche in Italia, arriva l’obbligo per le aziende di assicurarsi contro i danni ambientali. Solo il 7% delle Pmi l’ha già fatto, ma la nuova Legge di Bilancio stabilisce che tutte le imprese con sede legale nel ...

Categorie