elio

FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO 2.0. NUOVE FUNZIONI ENTRO IL 2024

1 Luglio 2024
Uniservizi.na

I dati di 60 milioni di italiani (esclusi coloro che entro il 30 giugno hanno espresso il diniego) conservati in un ecosistema digitale che farà risparmiare tempo a tutti e renderà più efficiente la gestione dell’assistenza sanitaria.

Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) 2.0

È il nuovo Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) 2.0, una delle innovazioni degli ultimi anni nel settore della sanità digitale. Si tratta di un portale digitale in cui vengono registrate tutte le informazioni relative alla salute dei cittadini del nostro Paese. Rispetto all’attuale stato di attuazione del Fascicolo, già attivo con alcune funzionalità in alcune regioni, entro il 2024 saranno disponibili 4 azioni: la possibilità di pagamento dei ticket sanitari, la prenotazione di visite ed esami, la scelta o revoca del medico e la consultazione dei referti, ovvero di esami e diagnostica per immagini.

Gli obiettivi

L’obiettivo è anticipare il termine del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) fissato per giugno 2026, rendendo il FSE uno strumento omogeneo a livello nazionale e interoperabile a livello internazionale, con garanzie di sicurezza e privacy: entro la scadenza fissata dal PNRR, infatti, tutte le Regioni italiane dovranno implementarlo completamente, ed entro il 2030 tutti i cittadini dovranno poter accedere ai propri dati.

Anche l’intelligenza artificiale contribuirà all’implementazione del Fascicolo Sanitario Elettronico; con l’ausilio dell’IA, si potrà migliorare l’interoperabilità del Fascicolo tra regioni e Stati, permettendo inoltre di personalizzare le terapie e di analizzare gli scenari futuri, a vantaggio di tutti

Servizi sanitari per le aziende: un investimento sulla salute e sul benessere dei dipendenti

In questo scenario, la salute e il benessere dei dipendenti rappresentano un fattore chiave per il successo di qualsiasi azienda. Investire nella salute del proprio personale non solo migliora la qualità della vita lavorativa, ma si traduce anche in maggiore produttività, riduzione dell’assenteismo e un miglior clima aziendale.

Affidarsi a servizi specialistici, in particolare, offre una serie di vantaggi concreti, tra cui:
Risparmio: le aziende possono ottenere sconti significativi sulle prestazioni sanitarie per i propri dipendenti, riducendo così i costi sanitari aziendali.
Accesso facilitato: i dipendenti possono accedere alle prestazioni sanitarie in modo rapido e semplice, senza lunghe attese o complessi rimborsi.
Promozione della prevenzione: i servizi possono includere pacchetti di check-up e screening periodici, favorendo la prevenzione delle malattie e la diagnosi precoce di eventuali patologie.
Fiducia e fidelizzazione: l’attenzione alla salute dei dipendenti dimostra un impegno concreto da parte dell’azienda verso il loro benessere, rafforzando la fiducia e la fidelizzazione del personale.

Oltre ai vantaggi economici e organizzativi, affidarsi ad esperti in tematiche sanitarie offre anche benefici in termini di responsabilità sociale d’impresa. Significa infatti dimostrare un impegno concreto verso la comunità e l’ambiente, contribuendo a costruire un’immagine aziendale positiva e socialmente responsabile.

Investi nella salute dei tuoi dipendenti, investi nel futuro della tua azienda!

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Antonio Ciccarelli
CONTATTI
ciccarelli@unindustria.na.it
Tel. 081 5836153

Leave a comment

Articoli recenti

  • WHISTLEBLOWING: NUOVE REGOLE PER SEGNALARE ILLECITI SUL LAVORO. COSA È CAMBIATO PER LE AZIENDE
    Dal 17 dicembre 2023, le aziende hanno nuovi obblighi in materia di whistleblowing, ovvero il sistema che permette ai lavoratori di segnalare in modo sicuro violazioni della legge o illeciti di cui vengono a conoscenza sul posto di lavoro. Questi obblighi derivano da una direttiva europea (la 2019/1937) e sono stati introdotti in Italia con ...
  • WELFARE INDEX PMI: LE PICCOLE IMPRESE SUPERANO LE GRANDI AZIENDE NELLA SPESA PER IL WELFARE
    Dai dati del Rapporto Welfare Index PMI 2024, promosso da Generali con SME EnterPRIZE e patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, emerge il ruolo sempre più importante delle Piccole e medie imprese nel sostegno alle comunità e alle famiglie. Queste, infatti, stanno sono più veloci nell’implementare piani di benessere e spendono molto di più ...
  • DECONTRIBUZIONE SUD: VIA LIBERA ALLA PROROGA FINO AL 31 DICEMBRE 2024
    La Commissione europea ha autorizzato il prolungamento di altri sei mesi della Decontribuzione SUD, l’ agevolazione che riconosce uno sgravio contributivo del 30% a sostegno dell’occupazione nel Mezzogiorno. La misuraIntrodotta dalla Legge di Bilancio del 2021, la Decontribuzione Sud si inserisce nell’ampio quadro di bonus assunzioni 2024, già recentemente riformato dal Decreto Coesione. Interessa nello specifico ...
  • FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO 2.0. NUOVE FUNZIONI ENTRO IL 2024
    I dati di 60 milioni di italiani (esclusi coloro che entro il 30 giugno hanno espresso il diniego) conservati in un ecosistema digitale che farà risparmiare tempo a tutti e renderà più efficiente la gestione dell’assistenza sanitaria. Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) 2.0 È il nuovo Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) 2.0, una delle innovazioni degli ultimi anni nel ...
  • SOSTENIBILITÀ, 7 IMPRESE ITALIANE SU 10 HANNO EFFETTUATO INVESTIMENTI NEL 2023
    Gli investimenti in sostenibilità ambientale sono in costante aumento negli ultimi tre anni.Secondo lo studio dell’Osservatorio sulla Clean Technology, in particolare, nel 2022 le aziende che avevano investito per ridurre il proprio impatto ambientale, migliorare la propria efficienza energetica o per attivare processi di economia circolare erano il 45%. Nel 2024 la percentuale è in ...

Categorie